Serie D – Un solido Donoratico la spunta all’over-time contro Valdera


Dispensa di Campagna Donoratico – Pallacanestro Valdera: 70-69
(20-19; 31-34; 44-42; 60-60)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 8, Bruci 7, Biagi ne, Bottoni 7, Manetti 23, Lombardi 15, Unechenskyi, Biagioni 3, Pistillo 7, Sonetti, Creatini, Partigiani ne. All. Crudeli, vice Iaconi.

Grande partita per Alessandro Manetti, che sta attraversando un periodo di forma strepitosa (foto Sabina Matteucci)
Grande partita per Ale Manetti, che sta attraversando un periodo di forma strepitosa (foto Sabina Matteucci)

Vittoria di peso per la Dispensa di Campagna Donoratico. Contro la terza della classe Valdera (priva di Gabriele Ragli) i gialloblu hanno sfoderato una solida prestazione corale, portando a casa due punti davvero importanti al termine di una partita emozionante e risoltasi solo dopo un tempo supplementare. Match incerto fin dalla palla a due, con le compagini brave a rispondere colpo su colpo: nelle fila locali erano Alessandro Manetti (migliore in campo con 23 punti) e Nicola Lombardi a scaldare i motori, ben coadiuvati dalla vivacità di Matteo Bruci. I pisani non restavano però a guardare, trovando conclusioni ad alta percentuale con i centimetri dell’ex CUS Pisa Guidotti e l’atletismo di Cartacci. Nel secondo quarto Valdera sembrava mettere la freccia per un possibile allungo, sospinta dal talento di Mattia Rubini e dalla garra di Gambini. La Dispensa si teneva comunque a galla con Bartolini, Sonetti, Lombardi e Bruci, accorciando le distanze e portandosi all’intervallo lungo sul -3 (31-34). Al rientro la battaglia saliva di colpi: Donoratico perdeva incredibilmente Creatini, espulso in modo incomprensibile, ma con Bottoni e Bruci metteva la testa avanti ad arrivava a giocarsi i dieci minuti finali in sostanziale parità (44-42). In una bellissima ultima frazione di regolamentari le emozioni si sprecavano: Lorenzo Pistillo si destava e infilava un bel canestro, Biagioni mandava a segno una bomba di indicibile peso specifico, mentre uno scatenato Manetti seminava il panico con le sue scorribande nella difesa avversaria. Erano proprio due liberi della guardia gialloblu ad impattare il punteggio sul 60-60, rimandando il verdetto dei giochi ai supplementari. Nervi tesi ed errori al tiro facevano da sfondo ad un rocambolesco esito di overtime: Porcellini si vedeva fischiare contro un’infrazione non troppo chiara che consegnava di nuovo palla a Donoratico; con 17 secondi sul cronometro, Pistillo si alzava così dall’angolo e frustava la retina per la bomba del + 2 locale /70-68). Ma non era ancora finita. Gambini subiva fallo a centrocampo e andava in lunetta per cercare un nuovo impatto: il giocatore pisano segnava però solo uno dei due tentativi a sua disposizione, consegnando la vittoria a Donoratico. Come già anticipato, per la truppa di Crudeli si tratta di un successo importantissimo: con la zona playoff sempre più solida, i gialloblu sono ora attesi ad un altro appuntamento di ferro sul campo degli Shoemakers di Monsummano, capaci di espugnare nettamente Venturina e distanti solo due punti da Partigiani e compagni.


 

Start a Conversation

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *