Serie D – Il derby premia Valdicornia: finale beffa per la Dispensa


Studio Arcadia Valdicornia – Dispensa di Campagna Donoratico: 56-52
(13-7; 22-19; 38-34)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 2, Bruci 8, Biagi ne, Bottoni 8, Manetti 12, Lombardi 13, Biagioni ne, Pistillo 6, Sonetti, Creatini, Partigiani 4. All. Crudeli, vice Iaconi.

Matteo Bruci, uno dei migliori in casa gialloblu (foto Sabina Matteucci)
Matteo Bruci, uno dei migliori in casa gialloblu (foto Sabina Matteucci)

Non riesce il colpaccio alla Dispensa di Campagna Donoratico, costretta a cedere nel finale ai padroni di casa dello Studio Arcadia Valdicornia. Una partita intensa e rocambolesca, segnata dalla forza delle difese e da un ultimo minuto in cui Donoratico avrebbe molto da recriminarsi e da recriminare. La partenza era contratta, con gli ospiti un po’ molli in fase offensiva e i locali pronti ad approfittarne con un Magnolfi in gran spolvero. Una spinta ai gialloblu provavano a darla capitan Bottoni e l’ex Lombardi, ma il quarto si chiudeva sul 7-13 Venturina. Nella seconda frazione la Dispensa scioglieva la tensione ed iniziava finalmente a macinare pallacanestro: a propiziare il primo vantaggio (14-15) era un bravissimo Alessandro Manetti, coadiuvato dalle accelerazioni di Bruci e da un ottimo impatto del ’98 Damiano Partigiani. Mangolfi metteva però ancora lo zampino, portando gli uomini di Minuti avanti di 3 all’intervallo lungo (22-19). Al rientro Venturina saliva di colpi con un sontuoso Bazzano, ma i gialloblu reagivano con le triple di capitan Bottoni e Nicola Lombardi: era ancora il capitano a siglare il nuovo sorpasso (28-29), prima che Bini e Bazzano dessero nuovo slancio alla trazione locale. Con lo Studio Arcadia volato sul +9, Manetti e Bruci trovavano però due grandi giocate che consentivano alla Dispensa di aprire l’ultimo atto sotto di sole quattro lunghezze (38-34). Magnolfi apriva ancora il fuoco, ma Pistillo si sbloccava con due bombe e assieme a Bruci e Lombardi consegnava ai suoi il pareggio (45-45). Le giocate dei tre davano entusiasmo a Donoratico, che in un attimo prendeva le redini del match fino al +4 (45-49). A due minuti dalla fine Lombardi firmava il +1 dalla lunetta; dall’altra parte Bini replicava in acrobazia (51-50). Era ancora Lombardi a procurarsi il fallo e a piazzare i due liberi del nuovo vantaggio, ma con una manciata di secondi da giocare Venturina metteva ancora il naso avanti: nell’azione decisiva, sul 53-52, Bartolini subiva forse due falli che l’arbitro non fischiava, Bazzano si fiondava sulla palla e lo Studio Arcadia chiudeva dalla lunetta una partita avvincente. Peccato, perché la prima sconfitta nel girone di ritorno della Dispensa è arrivata al termine di una partita in cui i gialloblu non hanno assolutamente demeritato. Con il quarto posto distante quattro punti, adesso sarà importante provare a consolidare la quinta piazza già dal prossimo match (ancora una trasferta) sul campo della capolista Chiesina.


Start a Conversation

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *