Giovanili – Strepitoso poker per le formazioni gialloblu


Lara Parlanti in azione: super la sua prestazione negli Esordienti
Lara Parlanti in azione: super la sua prestazione negli Esordienti

Splendido poker per le giovanili del Basket Donoratico, protagoniste di una grande settimana. U18. Cavallino Matto Restaurant Donoratico – Bluckart San Miniato: 65-53. Cavallino Matto Restaurant Donoratico: Dal Magro 7, Ndiaye 3, Batistini 7, Matijevic 2, Pierini 1, Fagiolini 14, Diop 8, Martinelli, Kuburovic 23, Partigiani. All. Crudeli. Continua la marcia degli U18 di coach Crudeli. Contro San Miniato gialloblu colgono il quarto sigillo consecutivo (su altrettante uscite) e restano soli alla testa del girone. Davvero una bella prova quella sfoderata da capitan Dal Magro e compagni, segnata dalle prestazioni superlative di Pavle Kuburovic (23 punti) e Francesco Fagiolini. La vittoria, tuttavia, è da attribuire all’intero collettivo, forte di intense settimane di allenamenti con la prima squadra. Benissimo Diop sotto le plance, concreti Batistini e Ndiaye, lucidi in cabina di regia Matijevic e Perini. Prossimo appuntamento sabato 21 aprile, a Firenze.
U15. Montecatini Terme Basket – Dispensa di Campagna Donoratico: 49-76. Dispensa di Campagna: Rakonjac, Ndiaye 13, Giuntini, Partigiani 2, Mirnic 17, Martinelli 3, Pierotti 7, Federici 8, Demi 2, Gazzetti 2, Pasquini 2, Riccucci 20. All. Iaconi, vice Pasquini. Vittoria fondamentale per gli U15 di coach Iaconi. Il blitz di Montecani sigilla infatti una prima parte davvero tosta, preparando al meglio la sfida decisiva per l’accesso alla fase finale: la trasferta di Montevarchi, dove ci sarà da ribaltare il -6 dell’andata. Sul prestigioso parquet termale i gialloblu hanno preso subito le redini della partita, schiantando i locali con un grande terzo quarto. Strepitoso Pietro Riccucci, rebus irrisolvibile sotto le plance, ma ottime sono state anche le prove di Mirnic, Ndiaye, Federici e Pierotti. Adesso una settimana di duro allenamento, prima di tentare un colpo complesso ma possibile.
U14. Basket Donoratico – Cascina: 66-57. Basket Donoratico: Del Giudice 4, Filippi 9, Tinagli, Tuci 11, Diop, Gozzoli 2, Venosa 4, Pigozzo 4, Cameli 9, Santarelli, Ndiaye 21, Annecchiarico 2. All. Iaconi. Vittoria importante per i gialloblu di coach Iaconi, che restano agganciati alla vetta del girone. Contro Cascina è stata una battaglia decisa solo nel finale, avvincente e molto fisica. Super prova di Gabriele Tuci, che ha siglato 11 punti decisivi. Notevole anche il solito Ndiaye, nonostante la stanchezza per le tre partite settimanali. Tutto il gruppo ha comunque risposto presente, con note di merito anche per Cameli e Filippi e per le buone prove di Del Giudice e Pigozzo.
Esordienti. Basket Donoratico – San Miniato: 51-37. Basket Donoratico: Paoli, Parlanti 7, Federici 1, Taddei 4, Spinelli 5, Borla, Gennai 4, Isoppo 7, Favilli 2, Martinelli 15, Pescucci 2, Regoli. All. Prescendi. Continua il percorso di crescita degli Esordienti, autori di una grande prova contro San Miniato. Una vittoria voluta e convincente, ottenuta con la forza del gruppo. Benissimo Michele Martinelli (15 punti), solidi Isoppo e Taddei, ma un applauso ancora più grande va a Lara Parlanti, autrice di 7 punti di puro talento.


 

Serie D – La linea verde salva il risultato: Donoratico batte CUS


Dispensa di Campagna Donoratico – CUS Pisa: 73-65
(14-15; 38-33; 55-52)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 6, Bruci 10, Biagi, Bottoni 4, Manetti 17, Lombardi 5, Unechenskyi 13, Pistillo 10, Sonetti, Creatini 6, Partigiani 2. All. Crudeli, vice Iaconi.

Lorenzo Pistillo ha chiuso con 10 punti e 10 rimbalzi (foto Sabina Matteucci)
Lorenzo Pistillo ha chiuso con 10 punti e 10 rimbalzi (foto Sabina Matteucci)

“Prendi i soldi e scappa”, recitava Woody Allen. In questo caso la comparazione con la vittoria della Dispensa di Campagna Donoratico calza a pennello: i gialloblu soffrono 39 minuti contro la cenerentola del campionato, acciuffando i due punti solo al termine di una partita tutt’altro che memorabile. Partigiani e compagni avevano comunque bisogno di ripartire, e l’hanno fatto cogliendo un’affermazione che li promuove quasi matematicamente ai playoff. Certo, non è stato facile contro un CUS arrivato in Piazza Europa concentrato e disposto ad onorare il campionato fino al termine: la partenza infatti era tutta degli universitari, con i soli Manetti e Unechenskyi (30 punti in due) a tenere a galla la manovra locale. La freccia Donoratico provava a metterla nel secondo quarto, quando spinto dal solito Matteo Bruci (ormai una sicurezza), da Lorenzo Pistillo (percentuali basse, ma tanto impegno e 10 rimbalzi) e da Emanuele Creatini (ottimo impatto sui due lati del campo) riusciva ad aumentare l’intensità difensiva e a chiudere in vantaggio la prima metà (38-33). Scardigli e gli altri non ne volevano però sapere di mollare. Pur senza mai passare in vantaggio, il CUS restava infatti a strettissimo contatto, spinto dall’atletismo dei suoi esterni e dalla consueta grinta: ci pensavano ancora Pistillo, Bartolini e Unechenskyi a tenere a distanza gli ospiti, ma l’ultimo atto iniziava così in sostanziale partita, con la Dispensa avanti di sole tre lunghezze (55-52). Pisa tuttavia iniziava a raschiare il fondo del barile, Bruci e Creatini segnavano due penetrazioni importanti, mentre Manetti puntellava il risultato con sei punti che consegnavano ai gialloblu il sigillo della vittoria. Una sofferenza andata a buon fine, ma che dopo lo stop di Castelfiorentino riflette uno stato di forma tutt’altro che vicino alla soglia ottimale. Sarà importante tornare a lavorare sodo in palestra, considerando che la volata playoff non è ancora finita: la prossima partita, sul campo del Bellaria Cappuccini Pontedera, sarà un test fondamentale per capire in che direzione si orienteranno i gialloblu. L’importante, però, è aver voglia di crederci fino alla fine.


Serie D – Un brutto Donoratico si arrende a Castelfiorentino


Gialloblu Castelfiorentino – Dispensa di Campagna Donoratico: 67-74

(12-16; 32-30; 52-45)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 12, Bruci 12, Biagi ne, Bottoni 16, Manetti 6, Unechenskyi 4, Biagioni, Pistillo 13, Creatini 2, Partigiani 2. All. Iaconi, vice Spina.

Gialloblu Castelfiorentino: Frangioni 9, Iserani 16, Meoni 2, Muganini, Buti 2, Dragoni 9, Leoncini 6, Tavarez 9, Caggiano 2, Flotta 19, Pratelli. All. Friscia.

12 punti per Marco Bartolini (foto Sabina Matteucci)
12 punti per Marco Bartolini (foto Sabina Matteucci)

Non bastano le assenze per giustificare una prestazione davvero insufficiente. Privi di coach Pablo Crudeli, dell’esterno Nicola Lombardi e dell’ala Christopher Sonetti, i gialloblu cedono sul campo della penultima della classe al termine di una partita giocata sottotono. Castelfiorentino, reduce da due ottime prove contro le big Valdicornia e Grosseto, aveva assoluto bisogno di punti salvezza: una fame che i ragazzi di coach Friscia mettevano in campo fin da subito, replicando colpo su colpo alle giocate della Dispensa. Erano i labronici a chiudere avanti i primi dieci minuti (12-16), ma il ritmo e la scarsa intensità difensiva consentivano ai locali di calamitare presto l’inerzia della partita con le iniziative di Flotta ed Iserani (35 punti in due). Capitan Bottoni, il migliore nelle fila donoraticensi, provava a scuotere i suoi, trovando un buon seguito nelle iniziative del solito Matteo Bruci e in alcuni sprazzi di Pistillo, Unechenskyi e Bartolini. I gialloblu, tuttavia, non riuscivano a sfruttare neanche la maggior fisicità, arrivando all’intervallo lungo sotto di due lunghezze. Al rientro il match saliva di intensità, senza però cambiare la falsa riga: Castello continuava a colpire, mentre un grande Bottoni teneva in piedi da solo la baracca ospite. Anche Creatini batteva un colpo, ma l’ultimo atto iniziava con il Gialloblu avanti 52-45. Nell’ultima frazione, nonostante uno stoico Manetti (febbre alta), due bombe di Pistillo e le giocate di Bruci e Partigiani, la Dispensa non riusciva a riacciuffare le redini della partita, consegnando a Castelfiorentino una vittoria sicuramente meritata e voluta. Peccato, perché due punti avrebbero permesso a Biagioni e compagni di accedere quasi matematicamente ai playoff. Così resta ancora tutto in discussione, con il quinto posto ceduto a Monsummano ed il sesto insidiato dal Lella Pistoia e dal Biancorosso Empoli. Adesso una settimana per lavorare e ritrovare la giusta concentrazione: sabato, in casa contro il CUS Pisa, Donoratico non deve assolutamente sbagliare.


 

U14 – Gialloblu a segno contro la Libertas Liburnia


Basket Donoratico – Libertas Liburnia: 85-47

(21-8; 43-22; 57-34)

Basket Donoratico: Del Giudice 6, Ndiaye 12, Filippi 16, Tuci 5, Tinagli 16, Venosa 2, Tovoli 10, Diop 5, Pigozzo 4, Santarelli, Gozzoli 5, Guerra 4. All. Iaconi.

12 punti per "Mousta", che ha fornito il solito contributo
12 punti per “Mousta”, che ha fornito il solito contributo

Ancora una vittoria per gli U14 di coach Marco Iaconi. I gialloblu restano a punteggio pieno nella seconda fase, superando agilmente anche la Libertas Liburnia. Bella prova collettiva per capitan Misha Del Giudice e compagni, bravi a chiudere subito i conti con un solido primo tempo (21-8). Una forbice progressivamente dilatata dalle convincenti giocate del duo Jacopo Filippi – Filippo Tinagli (32 punti in coppia equamente ripartiti) e dalle ottime prove di Tovoli, Guerra Gozzoli. Nonostante la pesante assenza di Matteo Cameli ed un Moustapha Ndiaye (comunque 12 punti con 6/7 dal campo) usato con il contagocce, la squadra ha mostrato ancora una volta notevoli miglioramenti, confermando una crescita tanto promettente quanto interessante. Dopo la sosta pasquale, ad attendere i gialloblu ci sarà ora la difficile trasferta di Carrara: contro l’Audax, domenica 8 aprile (ore 15), Tuci e gli altri avranno la possibilità di restare ancorati alla capolista Cecina.


 

U15 – Vittoria agile per i gialloblu contro Fucecchio: ora Montecatini


Dispensa di Campagna Donoratico – Folgore Fucecchio: 99-41

(24-16; 58-24; 82-34)

Dispensa di Campagna Donoratico: Rakonjac 6, Ndiaye 12, Partigiani 4, Mirnic 16, Giuntini, Martinelli 5, Federici 10, Demi 6, Gazzetti 6, Pasquini 19, Riccucci 6. All. Iaconi, vice Pasquini.

Un rimbalzo di Pietro Riccucci: il lungo gialloblu ha lottato forte sotto canestro (foto Max Photograph)
Un rimbalzo di Pietro Riccucci: il lungo gialloblu ha lottato forte sotto canestro (foto Max Photograph)

Netta vittoria per la Dispensa di Campagna Donoratico contro la Folgore Fucecchio. I ragazzi di coach Marco Iaconi hanno battuto senza patemi gli ospiti, chiudendo i conti con una seconda frazione di rilievo. L’inizio era infatti equilibrato, nonostante una trazione locale da subito accentuata: un impatto segnato da un super Edoardo Martinelli, ben supportato da Moustapha Ndiaye, Luka Mirnic e Filippo Gazzetti. A spaccare la partita, però, ci pensava il migliore in campo, Mattia Pasquini, che a suon di bombe scavava un solco importante tra le due compagini. A dilatare la forbice ci pensavano poi Giovanni Federici, Bogdan Rakonjac e Giordano Partigiani, accompagnati dalla solidità sotto canestro di Pietro Ricucci, Niccolò Demi e dall’impegno di Damiano Giuntini. Una prestazione collettiva che lascia ben sperare in vista del prossimo match, un’insidiosa trasferta sul campo di Montecatini (16 aprile, ore 18.30): nelle tre settimane che separano i gialloblu dall’evento, Iaconi avrà tutto il tempo per lavorare sui dettagli. Una partita da non sbagliare, in vista di giocarsi poi un autentico spareggio per il passaggio del turno sul campo di Montevarchi.


 

U18 – Due su due per i gialloblu: battuta anche l’ADP Santo Stefano


Cavallino Matto Restaurant Donoratico – ADP Santo Stefano: 55-36

Cavallino Matto Restaurant Donoratico: Bartolini, Dal Magro 3, Ndiaye, Batistini 14, Matijevic 13, Pierini, Fagiolini 4, Diop 2, Martinelli, Kuburovic 19. All. Crudeli.

Due su due per gli U18 nel girone M della seconda fase
Due su due per gli U18 nel girone M della seconda fase

Due su due nella seconda fase per il Cavallino Matto Restaurant Donoratico. I ragazzi di coach Pablo Crudeli hanno bissato la vittoria di Pistoia (sponda Endas) con una netta affermazione casalinga contro l’ADP Santo Stefano Campi Bisenzio, calando l’attenzione solo in un brutto secondo quarto vinto 2-13 dagli ospiti. Ad ogni modo, nonostante una prova non impeccabile, alla corte di Fagiolini e compagni sono arrivati due punti importanti per continuare a mantenere la vetta del girone, propiziati dalle belle prestazioni offensive di Pavle Kuburovic (19 punti con 7/12 dal campo), Marko Matijevic (13 con 3/5 da tre) e da un grande Alejandro Batistini, autore di 14 punti (7/13) e ormai pienamente recuperato dall’infortunio. Una buona affermazione, che conferma così un momento molto positivo per i giovani gialloblu: adesso due settimane di lavoro per preparare al meglio la partita di domenica 8 aprile, la lunghissima trasferta sul campo del Don Bosco Figline.


 

Serie D – Bella vittoria per la Dispensa: superato agilmente il Biancorosso Empoli


Dispensa di Campagna Donoratico – Biancorosso Empoli: 71-50

(25-13; 44-22; 54-33)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 8, Bruci 4, Biagi 6, Bottoni 6, Manetti 6, Lombardi 21, Unechenskyi 2, Biagioni 5, Pistillo 5, Sonetti, Creatini 4, Partigiani 4. All. Crudeli, vice Iaconi.

Importante prova collettiva per i ragazzi di coach Crudeli (foto Sabina Matteucci)
Importante prova collettiva per i ragazzi di coach Crudeli (foto Sabina Matteucci)

Netta vittoria per la Dispensa di Campagna Donoratico contro il Biancorosso Empoli. Gli ospiti arrivavano in Piazza Europa con gli stessi punti dei locali (30), per una coabitazione al quinto posto da estendere anche agli Shoemakers di Monsummano. La risposta degli uomini di Pablo Crudeli è stata però a dir poco convincente, chiudendo i conti fin dalle prime battute grazie ad una buona difesa e ad un fluido gioco offensivo. Ad aprire la danze ci pensava subito un sontuoso Nicola Lombardi, migliore in campo (21 punti alla fine con 5/9 da tre), che con 10 punti di pregevole fattura indicava la via assieme a capitan Bottoni, ManettiBartolini ed un solido Damiano Partigiani. Il +12 dei primi dieci minuti aumentava poi nella seconda frazione, quando Bruci, Pistillo ed un ottimo Federico Biagi incrementavano lo strappo: complici anche le polveri bagnate al tiro del Biancorosso, la partita andava così al riposo lungo sul 44-22 per la Dispensa di Campagna. I giochi, di fatto, si chiudevano qui, con una seconda metà tutta in discesa, segnata dalle belle giocate di Alberto Biagioni ed Emanuele Creatini, dalla difesa di Sonetti e dalle ultime fiammate di Lombardi. Aspettando il pieno recupero di un Anthon Unechenskyi apparso comunque in crescita, i gialloblu si godono così una vittoria importante, passo decisivo nella corsa ai playoff. Adesso due settimane per continuare a lavorare e rimettersi in sesto, in attesa di affrontare la trasferta di Castelfiorentino sabato 7 aprile, ore 20.30.


 

Giovanili – Grande tris per le formazioni gialloblu


Tre splendide vittorie per le giovanili del Basket Donoratico. Il dettaglio.

Grande vittoria per gli U18 in quel di Pistoia
Grande vittoria per gli U18 in quel di Pistoia

U18. Endas Pistoia – Cavallino Matto Restaurant Donoratico: 74-81. Cavallino Matto Restaurant Donoratico: Dal Magro 10, Ndiaye 2, Batistini 14, Matijevic 14, Pierini, Fagiolini 19, Diop 9, Kuburovic 13, Partigiani. All. Crudeli. Grande vittoria per gli U18 di coach Crudeli. I gialloblu bagnano nel migliore dei modi la seconda fase con un blitz pesante, maturato nonostante la pesante assenza di Andrea Bartolini. Una partita bella ed incerta, che il Cavallino Matto Restaurant ha interpretato con il giusto piglio per tutta la sua durata: ben cinque gli uomini in doppia cifra (con Iba Diop a quota 9), guidati da un super Francesco Fagiolini (19 punti) e dalla voglia di giocare assieme. Adesso il secondo appuntamento, con Donoratico pronto ad ospitare Campi Bisenzio domenica, ore 11. Sarà una battaglia, ma Batistini e compagni sembrano davvero aver ritrovato il piglio di inizio stagione.
U15. GMV Ghezzano Bianco – Dispensa di Campagna Donoratico: 48-56 (15-15; 25-34; 38-45). Dispensa di Campagna Donoratico: Rakonjac 2, Ndiaye 8, Partigiani, Mirnic 12, Pietrapertosa, Martinelli 2, Pierotti 2, Federici 4, Demi 3, Gazzetti 3, Pasquini 7, Riccucci 12. All. Iaconi, vice Pasquini. Pronto riscatto per gli U15 di coach Iaconi. Nella fase valida per il titolo regionale, dopo il passo falso contro Montevarchi i gialloblu confezionano un grande blitz sul campo di Ghezzano, portando a casa una partita difficile e molto fisica. Un primo strappo è arrivato già nel secondo quarto, ma Mirnic e soci non sono mai del tutto riusciti a chiudere i conti, complice anche una giornata al tiro piuttosto complessa. Alla fine a fare la differenza sono state le giocate di Demi, Pasquini e Ndiaye, ma un grosso supporto è arrivato anche sotto le plance grazie al solito Pietro Riccucci (che ne aveva messi 21 anche contro Montevarchi). Scacciata via l’ansia, adesso ad attendere i gialloblu ci sarà la Folgore Fucecchio: sabato, ore 19.45, quello che si terrà in Piazza Europa potrebbe già essere un decisivo dentro-fuori.
U14. Massa – Basket Donoratico: 58-73 (14-23; 15-34; 31-61). Basket Donoratico: Ndiaye 22, Del Giudice 7, Filippi 6, Tinagli 12, Tuci 6, Diop 9, Gozzoli 6, Venosa 1, Tovoli, Pigozzo 2, Guerra 2. All. Iaconi. Inizia con una vittoria netta anche la seconda fase degli U14. I gialloblu di coach Iaconi si sono imposti nettamente sul campo di Massa, toccando anche i 30 punti di vantaggio ad inizio ultimo quarto. Una bella prova corale su entrambi i lati del campo, nella quale non sono mancati i soliti punti di Ndiaye e Tinagli e l’energia in cabina di regia di Del Giudice e Filippi. Sontuosa anche la prestazione di Moustapha Diop, ragazzo che sta mostrando continui miglioramenti, così come Gianluca Gozzoli e Gabriele Tuci. Il prossimo appuntamento di Guerra e compagni è fissato per giovedì 29 marzo, ore 16.45, quando ospiteranno la Libertas Liburnia Livorno.


 

Serie D – Donoratico cade di fronte all’entusiasmo di Monsummano


Shoemakers Monsummano – Dispensa di Campagna Donoratico: 75-68
(25-12; 45-29; 60-46)

Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Barneschi, Vezzani 15, Marchetti ne, Mazzanti 2, Calderaro 9, Bellini 12, Luciano 11, Danesi, Romano 13, Mignanelli 2, Martelli, Testa 11. All. Matteoni.

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 12, Bruci 15, Biagi ne, Bottoni 12, Manetti 13, Lombardi, Unechenskyi 2, Biagioni ne, Pistillo 12, Sonetti, Creatini 2, Partigiani ne. All. Crudeli, vice Iaconi.

Matteo Bruci in azione: 15 punti per il classe '99 (foto Sabina Matteucci)
Matteo Bruci in azione: 15 punti per il classe ’99 (foto Sabina Matteucci)

Dopo due vittorie convincenti la Dispensa di Campagna è costretta a fermare la sua corsa sul difficile campo di Monsummano. Contro gli Shoemakers gli uomini di Crudeli hanno passato una partita a rincorrere, salvo trovare un incredibile vantaggio a metà ultimo quarto poi vanificato dalle giocate degli esterni locali. Donoratico sceglieva di partire con la linea verde (Bruci, Manetti, Pistillo, Creatini e Sonetti), producendo subito intensità e ritmo: gli Shoemakers vedevano però il canestro largo quanto una vasca da bagno, piazzando triple da ogni dove con Vezzani, Bellini e Luciano. Ne usciva un parziale di 13-0 che Donoratico si trovava subito costretta a dover recuperare (25-12), senza tuttavia riuscire ad invertire la rotta neanche nei secondi dieci minuti, quando il margine toccava anche il -21. Con in campo una sola squadra, durante l’intervallo lungo Crudeli e Iaconi cercavano di dare una scossa che si concretizzava in un primo tentativo di reazione: guidati dall’esperienza di Bottoni e Bartolini i gialloblu serravano le maglie difensive e provavano a rosicchiare qualche punto, salvo incappare nell’ennesima giocata di Vezzani che apriva l’ultimo atto sul +16 dei termali. In un clima caldissimo, nelle pieghe di un incontro decisamente fisico, la partita cambiava: trascinata da un ottimo Matteo Bruci, da capitan Bottoni e dalla grinta di Alessandro Manetti, Donoratico rientrava passo dopo passo fino al -8 a 6’22” dalla fine. L’inerzia passava così tutta dalla parte di Creatini e compagni, con Bruci che siglava addirittura il primo vantaggio a ‘4 dalla fine grazie ad un parziale di 2-17. Testa da tre trovava il nuovo vantaggio, Pistillo impattava dalla lunetta, ma quando la partita sembrava ormai indirizzata verso un finale punto a punto Monsummano tirava fuori dal cilindro due giocate di Testa e Calderaro che, di fatto, spegnevano del tutto le velleità di vittoria di Donoratico. Una sconfitta tosta da digerire, durante la quale alla Dispensa sono mancati i punti di alcuni dei suoi principali riferimenti offensivi. Per certi versi, a parti invertite, il match ha ricordato nell’ultimo quarto quello dell’andata. Gli Shoemakers raggiungono così i gialloblu al quinto posto in classifica, ribaltando anche la differenza canestri (-5 nel primo appuntamento, grazie ad un canestro da campo a campo di Mignanelli all’ultimo secondo). Adesso per Donoratico una settimana di lavoro utile a reinserire del tutto Unechenskyi, prima di provare a completare la corsa playoff già a partire dal prossimo, tostissimo, match contro il Biancorosso Empoli (sabato, Piazza Europa, ore 18.30).

P.S: realtà come Monsummano fanno bene alla pallacanestro. Un clima bellissimo, in cui la partita è vissuta come una festa. Speaker, addetti ai lavori pronti ad impegnarsi per rendere tutto perfetto, tribuna stracolma di tifosi e di ragazzini delle giovanili, un entusiasmo contagioso che in campo è veramente il sesto uomo. Complimenti. Sappiamo quanto sia difficile costruire tutto ciò.


 

Serie D – Un solido Donoratico la spunta all’over-time contro Valdera


Dispensa di Campagna Donoratico – Pallacanestro Valdera: 70-69
(20-19; 31-34; 44-42; 60-60)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 8, Bruci 7, Biagi ne, Bottoni 7, Manetti 23, Lombardi 15, Unechenskyi, Biagioni 3, Pistillo 7, Sonetti, Creatini, Partigiani ne. All. Crudeli, vice Iaconi.

Grande partita per Alessandro Manetti, che sta attraversando un periodo di forma strepitosa (foto Sabina Matteucci)
Grande partita per Ale Manetti, che sta attraversando un periodo di forma strepitosa (foto Sabina Matteucci)

Vittoria di peso per la Dispensa di Campagna Donoratico. Contro la terza della classe Valdera (priva di Gabriele Ragli) i gialloblu hanno sfoderato una solida prestazione corale, portando a casa due punti davvero importanti al termine di una partita emozionante e risoltasi solo dopo un tempo supplementare. Match incerto fin dalla palla a due, con le compagini brave a rispondere colpo su colpo: nelle fila locali erano Alessandro Manetti (migliore in campo con 23 punti) e Nicola Lombardi a scaldare i motori, ben coadiuvati dalla vivacità di Matteo Bruci. I pisani non restavano però a guardare, trovando conclusioni ad alta percentuale con i centimetri dell’ex CUS Pisa Guidotti e l’atletismo di Cartacci. Nel secondo quarto Valdera sembrava mettere la freccia per un possibile allungo, sospinta dal talento di Mattia Rubini e dalla garra di Gambini. La Dispensa si teneva comunque a galla con Bartolini, Sonetti, Lombardi e Bruci, accorciando le distanze e portandosi all’intervallo lungo sul -3 (31-34). Al rientro la battaglia saliva di colpi: Donoratico perdeva incredibilmente Creatini, espulso in modo incomprensibile, ma con Bottoni e Bruci metteva la testa avanti ad arrivava a giocarsi i dieci minuti finali in sostanziale parità (44-42). In una bellissima ultima frazione di regolamentari le emozioni si sprecavano: Lorenzo Pistillo si destava e infilava un bel canestro, Biagioni mandava a segno una bomba di indicibile peso specifico, mentre uno scatenato Manetti seminava il panico con le sue scorribande nella difesa avversaria. Erano proprio due liberi della guardia gialloblu ad impattare il punteggio sul 60-60, rimandando il verdetto dei giochi ai supplementari. Nervi tesi ed errori al tiro facevano da sfondo ad un rocambolesco esito di overtime: Porcellini si vedeva fischiare contro un’infrazione non troppo chiara che consegnava di nuovo palla a Donoratico; con 17 secondi sul cronometro, Pistillo si alzava così dall’angolo e frustava la retina per la bomba del + 2 locale /70-68). Ma non era ancora finita. Gambini subiva fallo a centrocampo e andava in lunetta per cercare un nuovo impatto: il giocatore pisano segnava però solo uno dei due tentativi a sua disposizione, consegnando la vittoria a Donoratico. Come già anticipato, per la truppa di Crudeli si tratta di un successo importantissimo: con la zona playoff sempre più solida, i gialloblu sono ora attesi ad un altro appuntamento di ferro sul campo degli Shoemakers di Monsummano, capaci di espugnare nettamente Venturina e distanti solo due punti da Partigiani e compagni.