Serie D – Colpaccio Dispensa: grande blitz in Valdera


Pallacanestro Valdera – Dispensa di Campagna Donoratico: 49-60

(10-11; 22-27; 37-45)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 5, Bruci 5, Biagi ne, Bottoni 12, Manetti 6, Lombardi 14, Unechenskyi, Biagioni, Pistillo 11, Sonetti 5, Creatini 2, Partigiani. All. Crudeli, vice Iaconi.

Marco Bartolini e Alessandro Manetti: sontuose le loro prestazioni difensive (foto Sabina Matteucci)
Marco Bartolini e Alessandro Manetti: sontuose le loro prestazioni difensive (foto Sabina Matteucci)

Ci sono delle partite che possono cambiare una stagione. La vittoria contro Valdera somiglia tanto ad una svolta per la Dispensa di Campagna, bravissima ad imporsi su uno dei campi più ostici del girone. Contro una formazione accreditata come quella guidata da Scocchera (priva di Gabriele Ragli) serviva una prova di sostanza, specialmente difensiva: così è stato, grazie ad uno spirito di gruppo ritrovato e alla voglia di risalire la china. Il primo quarto iniziava a basso ritmo, con entrambe le compagini a perdere palloni in quantità industriale e a fare a pugni col ferro. Ci pensava un ottimo Christopher Sonetti (5 punti, 6 rimbalzi e 2 assist) a dare la sveglia ai suoi, contrastando sotto le plance due avversari tosti come Guidotti e Cartacci. Nella seconda frazione gli uomini di Pablo Crudeli cercavano il primo allungo, aumentando la pressione nella propria metà campo (strepitoso Alessandro Manetti sul bomber Gianluca Porcellini, ma bene anche Biagioni) e trovando soluzioni dalla lunga con un ottimo Niccolò Bottoni (12 punti) e i soliti Nicola Lombardi e Lorenzo Pistillo: all’intervallo lungo il punteggio recitava così 22-27 Donoratico, lasciando presagire una partita da giocarsi sul filo dell’equilibrio. Al rientro la Dispensa continuava a macinare, sfruttando le triple di Lombardi e Pistillo, le accelerazioni di Manetti e la voglia di Partigiani: un notevole contributo dalla panchina lo davano anche Emanuele Creatini e Matteo Bruci, solidi sui due lati del campo e bravissimi ad imprimere una sferzata di energia al match. Dall’altra parte Valdera faticava invece ad entrare in ritmo, anche se a tenerla a galla ci pensavano i soliti Cosimo e Mattia Rubini: Bartolini e compagni tuttavia monitoravano il vantaggio, aprendo l’ultimo atto sopra di otto (37-45). I locali ci provavano, tornavano anche a -6 con tre minuti da giocare, ma nel finale Donoratico mostrava più lucidità e chiudeva i giochi con la precisione dalla lunetta di Bartolini e Bottoni (8/8 totale). Una vittoria pesante e voluta, che rilancia la Dispensa in zona playoff e consegna nuova fiducia: ci voleva una prestazione di questo tipo per scacciare definitivamente un mese difficile, forse anche un po’ sfortunato. Ad ogni modo, non cerchiamo scuse. Stiamo tornando e vogliamo dimostrarlo ancora sabato, ore 18, quando proveremo a concretizzare il tris contro la forte Monsummano.


 

U15 – Riparte subito la corsa gialloblu: vinto il derby contro San Vincenzo


Dispensa di Campagna Donoratico – Basket San Vincenzo: 71-45

(23-5; 45-18; 56-29)

Dispensa di Campagna Donoratico: Giuntini, Ndiaye 16, Cameli, Pietrapertosa 2, Pierotti 5, Filippi 2, Federici 7, Demi 4, Gazzetti 8, Pasquini 15, Riccucci 12. All. Iaconi, vice Pasquini.

Damiano Giuntini
Damiano Giuntini

Dopo il passo falso di Grosseto, riparte subito la corsa degli U15 di Iaconi e Pasquini. Un derby senza storia quello andato in scena in Piazza Europa, ben interpretato da tutti i gialloblu. Priva di capitan Partigiani, Aruta e Martinelli, la Dispensa di Campagna ha subito chiuso la partita nei primi dieci minuti, grazie ai soliti Ndiaye e Pasquini (31 punti in due), ad un grande Federici e all’intraprendenza di Gazzetti e Riccucci. Il match, di fatto, terminava qui, lasciando poi importanti minuti di spazio anche ai 2004 Jacopo Filippi e Matteo Cameli. Una vittoria importante, quindi, che arriva dopo il brusco stop patito contro il Team 90 e che aiuta a rinvigorire il morale di Demi e compagni. Con un bilancio di quattro vittorie su cinque uscite, sarà ora importante continuare a lavorare duro in attesa del prossimo match (sabato 25, ore 18) sul campo della Costa d’Argento Orbetello, cerchiando però in rosso l’appuntamento del 2 dicembre, quando in Piazza Europa arriverà la capolista Don Bosco Livorno.


 

U18 – Continua la marcia gialloblu: blitz anche alla Bastia


Meloria Basket Livorno – Cavallino Matto Restaurant Donoratico: 48-58

(9-16; 21-33; 31-44)

Cavallino Matto Restaurant: Bartolini 10, Batistini 10, Matijevic 9, Pierini 2, Fagiolini 12, Cariano, Diop 4, Dal Magro 11. All. Crudeli.

23622388_10210208071550427_7153704669728507616_nLa presa della Bastia! Ancora una bella vittoria per i nostri U18, autori di una prestazione solidissima sul difficile campo del Meloria Livorno. Un sigillo che per i ragazzi di coach Pablo Crudeli significa primo posto e imbattibilità stagionale, frutto di un roboante quattro su quattro. Basta guardare il tabellino per capire che, ancora una volta, si è trattata di un’affermazione di gruppo, con quattro uomini in doppia cifra e responsabilità ben equiparate. I gialloblu erano bravissimi ad indirizzare la partita fin dal primo quarto, grazie ad un sontuoso Francesco Fagiolini (12 punti e 6 falli subiti) e ad un Damiano Pierini in costante crescita. Nella seconda frazione Marko Matijevic apriva subito le danze con un siluro dai 6,75, seguito dall’attività sotto le plance di Iba Diop, dalla precisione di Guido Cariano e dalla garra di un super Fagiolini, che con due bombe consecutive spediva i locali sotto di dodici lunghezze all’intervallo lungo (21-33). Al rientro il Cavallino non mollava la presa: un notevole Alejandro Batistini continuava a lavorare bene su entrambe le metà campo, mentre Andrea Bartolini (10 punti e 6 rimbalzi) saliva di colpi. A chiudere i conti, ad ogni modo, ci pensavano Matijevic ed un super Niccolò Dal Magro, che con otto punti nell’ultimo atto spegnevano ogni possibilità di rimonta locale. Solo applausi quindi per una squadra che ha ritrovato se stessa, spinta dall’entusiasmo e dalla voglia di stare insieme. Per la cronaca: dalla prossima, nel motore, un Pavle Kuburovic in più.


 

U14 – Tris gialloblu: contro Follonica arriva la vittoria più bella


Basket Donoratico – Basket Golfo Follonica: 67-60

(12-14; 31-24; 49-36)

Basket Donoratico: Del Giudice 2, Filippi 3, Cameli 7, Tuci 4, Tinagli 2, Ndiaye 41, Pigozzo 4, Diop, Gozzoli, Annicchiarico, Guerra 4, Tovoli. All. Iaconi.

Illegale la prova di Ndiaye: 41 punti e 25 rimbalzi per la guardia gialloblu
Illegale la prova di Ndiaye: 41 punti e 25 rimbalzi per la guardia gialloblu

Grandissima vittoria per gli U14 di coach Iaconi, che mantengono l’imbattibilità stagionale (tre su tre) superando tra le mura amiche un grande Basket Follonica. Un match combattuto ed equilibrato, incanalato dai gialloblu grazie a due ottimi quarti centrali senza però riuscire mai a chiudere i conti. Mattatore della serata uno stratosferico Moustapha Ndiaye: 41 punti, 25 rimbalzi, 9 palle recuperate, 2 assist e 13 falli subiti per il gioiellino locale, ma sarebbe fuorviante non sottolineare i meriti del gruppo in questa serata da ricordare. Quella di capitan Misha Del Giudice e compagni è stata davvero una prestazione maiuscola, soprattutto nella metà campo difensiva: voglia di buttarsi su ogni pallone, grinta e concretezza non sono infatti mancate, segnando un risultato importante quanto voluto. Se tra i singoli risultano così degne di nota anche le prove di Cameli, Pigozzo, Tinagli, Guerra, Tuci e Filippi, è opportuno fare una riflessione più ampia su questa squadra. Il lavoro di coach Iaconi si vede e si percepisce in ogni frangente, ma quello che più attrae sono i margini di crescita, sia fisici che tecnici, che questi ragazzi detengono: una miniera d’oro per noi, un progetto su cui investire tanto, come facciamo su ogni nostra squadra giovanile. Forza leoni, avanti così!


 

U14 – Gialloblu ancora a bersaglio: vinto anche il recupero contro Pomarance


Basket Pomarance – Basket Donoratico: 20-60

(4-14; 10-26; 14-40)

Basket Donoratico: Del Giudice 10, Filippi 13, Tuci 4, Cameli 10, Pigozzo 6, Tinagli 2, Venosa, Gozzoli 2, Santerelli, Diop 4, Tovoli 4, Guerra 6. All. Iaconi.

Misha Del Giudice, migliore in campo a Pomarance
Misha Del Giudice, migliore in campo a Pomarance

Due su due. Bissano il successo dell’esordio gli U14 di coach Marco Iaconi, espugnando agevolmente il campo del Basket Pomarance nel recupero della prima giornata. Bella prova quella messa in campo dai gialloblu, bravi a chiudere subito i conti su un campo mai facile. Privi di Ndiaye, Filippo Tinagli (2 punti e 7 recuperi) e compagni hanno sfoderato ugualmente una prestazione tutta sostanza, spinti dal migliore in campo, Misha Del Giudice (10 punti e 12 palle recuperate), dai canestri di Jacopo Filippi (migliora marcatore a quota 13) e dalla grinta sotto le plance di Matteo Cameli. Bene così, quindi, in attesa della difficilissima sfida di stasera (ore 18), contro il Basket Golfo Follonica. Serviranno la stessa grinta e la stessa determinazione per avere la meglio e mantenere la testa della classifica!


 

 

U15 – Pesante stop per i gialloblu contro Grosseto


Grosseto Team 90 – Dispensa di Campagna Donoratico: 67-98

(25-26; 48-38; 73-52)

Dispensa di Campagna Donoratico: Giuntini, Ndiaye 24, Cameli, Pietrapertosa 3, Martinelli 2, Pierotti 7, Filippi, Federici 3, Demi 4, Gazzetti 4, Pasquini 7, Riccucci 7. All. Iaconi, vice Pasquini.

Pietro Riccucci di nuovo in gialloblu: un'aggiunta importantissima
Pietro Riccucci di nuovo in gialloblu: un’aggiunta importantissima

Ci sta di sbagliare una partita in tre anni. Peccato sia arrivata nel big match per il primato nel girone, contro un Grosseto Team 90 veramente fenomenale. Una prova da dimenticare per i giovani gialloblu, annichiliti dopo un primo tempo giocato alla pari da basse percentuali di tiro e dall’aggressività locale. Un Panicucci in meno, certo, si sente, ma è pur vero che il divario tra le due squadre non si riflette nel risultato finale. Niente da salvare, quindi, se non un ottimo primo quarto (chiuso avanti di una lunghezza, 25-26) giocato con il giusto piglio e reso frizzante dai canestri di Pasquini, Ndiaye (miglior marcatore con 24 punti, 10 rimbalzi ma anche 9 palle perse) e dal rientrante Pietro Riccucci, prospetto interessantissimo che una volta inserito nei meccanismi sarà fondamentale per l’economia della squadra. In attesa di giocarsela con l’organico al completo (fuori capitan Giordano Partigiani, Raffaele Aruta e i due ragazzi serbi), la Dispensa di Campagna ha comunque di che sorridere: il gruppo è solido e assolutamente competitivo, pronto a ripartire già dal prossimo incontro casalingo, il 18 novembre (16.30), nel derby contro il Basket San Vincenzo. Forza ragazzi!


 

U18 – Gialloblu irresistibili: gruppo granitico e imbattibilità mantenuta contro Livorno


Cavallino Matto Restaurant Donoratico – Pediatrica Livorno Basket: 68-63

(17-20; 39-34; 53-50)

Cavallino Matto Donoratico: Bartolini 12, Batistini 10, Matijevic 10, Pierini 4, Fagiolini 11, Cariano 9, Diop, Dal Magro 12. All. Crudeli.

Pazzesco inizio di stagione per i nostri U18.
Pazzesco inizio di stagione per i nostri U18.

Un anno passato a prendere batoste da ragazzi di uno, due, tre anni più grandi. Un anno a stringere i denti e a mettere in circolo esperienza preziosa. Ed ora eccoli lì, primi in classifica e imbattuti, in attesa di un importante e difficile recupero contro il Sei Rose Rosignano. C’è davvero di che sorridere guardando al cammino degli U18: ragazzi che stanno dimostrando di poter essere una base importante per il futuro della prima squadra, rinvigoriti dalla prospettiva di un campionato da giocarsi finalmente contro i pari età, da protagonisti. Anche contro una bella squadra come la Pediatrica Livorno è arrivata una vittoria di gruppo, con cinque uomini in doppia cifra ed uno a quota 9: il tutto nonostante l’assenza degli U15 (impegnati a Grosseto) e di Pavle Kuburovic, che a breve dovrebbe entrare in rosa. Poco importa, perchè un super capitan Niccolò Dal Magro (12 punti con 5/8) e compagni hanno subito preso di petto la partita, finendo sotto solo nei primi dieci minuti. Spinti da un grande Guido Cariano (decisivo), dal solito Andrea Bartolini (12 punti e 7 rimbalzi), da Francesco Fagiolini (11 punti e più 18 di plus/minus) e dal capitano, i gialloblu producevano infatti un secondo quarto da 22 punti, mettendo il naso avanti all’intervallo lungo. Al rientro Livorno mordeva i fianchi, ma un bravissimo Damiano Pierini (classe 2002), Fagiolini e Alejandro Batistini (10 punti e 4 recuperi) tenevano ancora avanti il Cavallino, che arriva a giocarsi l’ultimo atto a stretto contatto. Qui però i ragazzi di Crudeli tiravano fuori gli attributi, ed erano quattro punti di Cariano, quattro di un indomito Dal Magro, i rimbalzi di Iba Diop (8 alla fine, con 5 falli subiti) e la bombe di Marko Matijevic (ancora una volta letale con la tripla decisiva) a chiudere i conti. Tre su tre, e nessuno ha voglia di smettere di sognare.


 

 

Serie D – La Dispensa torna a sorridere contro Castelfranco


Dispensa di Campagna Donoratico – Castelfranco Frogs: 72-54
(20-14; 35-30; 54-44)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 4, Bruci 7, Biagi, Bottoni 9, Manetti 8, Lombardi 15, Unechenskyi 6, Biagioni, Pistillo 17, Sonetti 4, Creatini 2, Partigiani. All. Crudeli, vice Iaconi.

15 punti per bomber Lombardi (foto Sabina Matteucci)
15 punti per bomber Lombardi (foto Sabina Matteucci)

Torna a sorridere la Dispensa di Campagna Donoratico, solida nel superare tra le mura amiche un coriaceo Castelfranco (privo di Bulleri ed Alderighi). Non era una partita facile per i gialloblu, reduci da quattro sconfitte consecutive e ancora fermi alla doppietta delle prime due giornate. Ci pensavano però i bomber Nicola Lombardi e Lorenzo Pistillo ad indicare subito la via (32 punti totali, 14 nel primo quarto), portando i gialloblu con il naso avanti dopo i dieci minuti iniziali (20-14). Trascinati da un grande Prosperi gli uomini di Doveri non volevano comunque saperne di mollare, restando a stretto contatto nonostante sette punti di un solido capitan Niccolò Bottoni e le buone giocate di Creatini, Unechenskyi e Bartolini (4 punti e 9 rimbalzi in ’12). Un primo strappo significativo arrivava però nel terzo quarto, quando le accelerazioni di un ottimo Matteo Bruci e il pressing locale davano il via all’allungo: Lombardi e Pistillo (7/12 al tiro e 2 stoppate per l’ala) ci mettevano ancora lo zampino, mentre le scorribande di Manetti e l’energia di Biagioni propiziavano un rassicurante più dieci. L’ultima frazione scorreva così in scioltezza, con un Chris Sonetti (da gladiatore il suo duello con Maddaluni) tutta sostanza e la capacità di spingere il vantaggio fin oltre i venti punti. Un sorriso che ci voleva, un urlo liberatorio che scaccia via frustrazione e insicurezza. Non è stato un mese facile quello appena trascorso in casa Dispensa di Campagna, tra la rinuncia ad un uomo fondamentale come Cristiano Spina per problemi di lavoro, un calendario a dir poco impietoso e qualche acciacco di troppo. I ragazzi di Crudeli hanno dimostrato però grande voglia di ripartire e riprendere la scalata verso i piani alti della classifica: domenica, in Valdera, un big match da giocarsi con il coltello tra i denti.


Serie D – Per la Dispensa ancora uno stop a Calcinaia


Cargo Z Calcinaia – Dispensa di Campagna Donoratico: 68-56
(21-15; 38-26; 52-43)

Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 7, Bruci 2, Biagi, Bottoni 7, Manetti 3, Lombardi 10, Unechenskyi 11, Biagioni, Pistillo 13, Sonetti 2, Creatini 2, Partigiani. All. Crudeli, vice Iaconi.

Emanuele Creatini (Foto Sabina Matteucci)
Emanuele Creatini (Foto Sabina Matteucci)

Inciampa ancora la Dispensa di Campagna Donoratico. Sul campo del forte Calcinaia gli uomini di Crudeli giocano una partita altalenante, trovando la forza di rimettere in piedi i conti nell’ultimo quarto prima di cedere alla girandola di liberi finale. Peccato, perché la partenza era stata tutta di marca gialloblu, con un ottimo impatto sotto canestro da parte di Anthon Unechenskyi (11 punti) ed una bella tripla di capitan Bottoni (2-7). I locali però ci mettevano poco ad entrare in ritmo con l’energia degli esterni, trovando triple in quantità e bucando continuamente la difesa ospite grazie agli uno contro uno: la prima frazione si chiudeva così sul 21-15 Calcinaia, brava anche a chiudere ogni varco alle iniziative offensive gialloblu. Il secondo quarto procedeva sulla stessa falsa riga, con gli uomini di Giuntoli sempre più in palla e la Dispensa ancorata ad alcune iniziative estemporanee di Bruci: all’intervallo lungo il tabellone recitava così 38-26. Una prima reazione Creatini e compagni provavano a mostrarla nel terzo quarto, con 8 punti di Lorenzo Pistillo (il più utilizzato con ’34 minuti in campo e 13 punti) e 5 del solito Unechenskyi: i frutti però venivano raccolti solo durante l’ultimo atto, quando la zona chiamata da Crudeli riportava i suoi a stretto contatto. Bartolini (8 punti e 11 rimbalzi), Manetti e Lombardi firmavano infatti il -4 con ‘3 minuti da giocare, ma qui Calcinaia tornava implacabile e chiudeva agli ospiti ogni possibilità di vittoria con una perfetta serie di liberi ed il talento di Andrea Dal Canto. Giunti alla quarta sconfitta consecutiva, il momento in casa gialloblu non è certo dei migliori. A far piovere sul bagnato si è aggiunto anche il momentaneo saluto di Cristiano Spina per problemi di lavoro. In questi frangenti, però, è importante fare quadrato e ritrovare serenità: sabato, contro Castelfranco (in Piazza Europa, ore 18.30), ci sarà un’occasione importante per ripartire. La stagione è ancora lunghissima.


 

U14 – Esordio vincente per i gialloblu contro Volterra


Basket Donoratico – Basket Volterra: 74-32

(25-8; 41-14; 61-22)

Basket Donoratico: Tinagli 10, Filippi 16, Tuci 12, Pigozzo, Del Giudice 6, Gozzoli 2, Ndiaye 4, Annecchiarico 4, Venosa 2, Santarelli, Diop 4, Cameli 14. All. Iaconi.

10 punti per il 2005 Filippo Tinagli
10 punti per il 2005 Filippo Tinagli

Esordio vincente per gli U14 di coach Marco Iaconi, bravi a sbrigare senza patemi la pratica Volterra tra le mura amiche. Una partita mai in discussione, con ampio spazio per tutti gli effettivi (Ndiaye impiegato solo per ‘5) e ottime risposte a livello di singoli e di collettivo. Quattro gli uomini in doppia cifra (Filippo Tinagli, Jacopo Filippi, Gabriele Tuci e Matteo Cameli), ma ottime cose sono arrivate anche dalla regia di Misha Del Giudice (9 palle recuperate), dai progressi di Moustapha Diop e Alessio Annecchiarico e dalla presenza sotto canestro di Sebastiano Pigozzo (9 rimbalzi) e Gianluca Gozzoli (6 carambole).Un primo passo ricco di buoni auspici, in vista del prossimo impegno sul difficile campo del Basket Pomarance (venerdì 10 novembre, ore 18). Avanti così.